contributo conto interesse

PICCOLE e MEDIE IMPRESE- ripartenza rapida e risolutiva

Postato il

Le Festività, indipendentemente dall’indirizzo commerciale della propria azienda, hanno leggermente distolto l’attenzione del commerciante e artigiano, sia che la propria attività concentra le sue risorse e speranze su di un fatturato di fine anno che permetta di bilanciare perdite di altri periodi dell’anno, o per coloro che non possono contare, per le caratteristiche commerciali, su tale periodo e che sprofondano in un “all’anno nuovo si vedrà” concentrandosi in un illusorio stato di ebbrezza o emotività tipica delle feste natalizie.

BUON ANNO 2017 a tutte le PMI,

blog-4

Noi di STAR FIN opportunamente suggeriamo l’accesso al credito attraverso il nostro Consorzio Fidi alle Piccole e Medie Imprese che hanno voglio di cambiare marcia, risolvere, investire, consolidare il proprio brand nel territorio siciliano, nonché alle giovanissime imprese start-up.

Il nostro Consorzio Fidi dispone di strumenti per soluzioni finanziarie alle imprese. Quali liquidità di cassa, acquisto scorte di magazzino, acquisto di impianti e attrezzature, ristrutturazione locali, consolidamento fidi. Una volta esaminato preliminarmente lo storico e la solvibilità dell’azienda e dei loro titolari e/o soci, si pone a garanzia del 50% della somma richiesta e fino all’80% nei confronti dell’istituto di credito erogante, facilitando pertanto l’accesso al credito e a condizioni di assoluto favore.

Tempi medi di erogazione circa due mesi dall’invio della richiesta corredata di ogni documento richiesto.

Non date per scontato che può essere impossibile, contattateci per una semplice consulenza preliminare gratuita.

Antonio Liga

STAR FIN

Annunci

Finanziamenti alle Imprese – luglio e agosto andamento lento

Postato il

I mesi di luglio e agosto rappresentano per il finanziamento alle imprese il periodo che nessuno tra i richiedenti vuole che arrivi o almeno desidererebbe che trascorra velocemente. Come abbiamo letto recentemente da qualche parte, il mese di agosto e buona parte di luglio, rappresenta, nonostante i problemi ravvisabili per tutti, il periodo della programmazione del relax, delle ferie. Insomma il periodo che suggerisce il “bisogna imporselo” di soprassedere a ogni situazione che riguarda il campo economico finanziario. Ovvio, questa necessaria presa di posizione è attuabile da chi vive di reddito fisso, poco che sia.

Non è esattamente così per i lavoratori autonomi, le piccole imprese che già soffrono in ogni periodo dell’anno e che in questo momento desidererebbero assaporare come legittimo che sia un po’ di riposo, un po’ di distrazione. Ahimè, devono scontrarsi con il proprio conto corrente, il proprio fido, il direttore che invita a rientrare dall’extra fido, gli F24, l’Iva, etc etc.

blog agosto

Pertanto le banche col personale al minimo necessario svolgeranno prevalentemente le funzioni essenziali giornaliere di sportello. Mentre tutte le richieste di finanziamenti avanzate dalla metà di luglio in poi, saranno prese in considerazione verosimilmente a partire dalla fine di agosto, ma è anche naturale che sia così.

Da parte nostra pur continuando incessantemente a promuovere i finanziamenti attraverso il nostro consorzio fidi, siamo espliciti con commercianti e artigiani che, inviando la richiesta oggi, è come se il calendario si fermasse in ordine al tempo necessario per l’ottenimento del prestito per riprendere nella migliore delle ipotesi, come detto,  alla fine di agosto.

Finanziamenti imprese – difficoltà e accesso al credito

Postato il Aggiornato il

La difficoltà economica delle PMI, oltre che per motivi contingenti dettati dal calo delle vendite, i costi eccessivi, la guerra dei prezzi tra competitors, a volte è dettata dalla difficoltà a ottenere dagli istituti di credito finanziamenti per maggiore liquidità per approvvigionamento di scorte di maggior peso sul piano della scontistica e non ultimo comprare il denaro a tassi sostenibili.

Le banche sono aziende di reddito e riconoscere una linea di credito è legittimamente condivisibile solo dopo avere verificato la solvibilità dell’impresa.

Premesso quanto sopra e che la propria storia creditizia  permette il principio di ammissibilità al credito. Il commerciante o artigiano deve percepire se un sostegno finanziario può essere la soluzione per avviare, mantenere o fare decollare la propria attività per acquisto di scorte più consistenti o pagamenti a vista, e che in entrambi i casi ottenere sconti utili per ottimizzare i prezzi di vendita ed essere più competitivo nel mercato. Oppure, acquistare nuovi impianti che ottimizzano tempi e costi di lavorazione o per la messa in mercato di prodotti innovativi che consolidano o accrescono il proprio brand e posizione nel mercato di riferimento.

finanziamenti imprese grandeRivolgersi ad un consorzio fidi come il nostro può essere la soluzione. Il consorzio verificate preliminarmente le condizioni di accesso al credito. In comunione con il commerciante o artigiano, presenta all’istituto di credito il progetto di finanziamento di quest’ultimo, dando la propria disponibilità a garantire il 50% del rischio insolvenza. Grazie all’accordo in essere tra il consorzio e l’istituto di credito si otterrà molto più facilmente il finanziamento e a condizioni di assoluto favore, grazie anche all’intervento della Regione Sicilia. Il finanziamento prevederà un tasso di interesse che si assesta a circa il 2%.

Antonio Liga

IL FINANZIAMENTO PER CONSOLIDAMENTO DEBITI

Postato il

Il finanziamento per consolidamento debiti è un prodotto finanziario che permette di estinguere tutti i finanziamenti in corso e stipulare un unico prestito a condizioni vantaggiose.
Se hai troppi impegni e vuoi un’unica rata, scegli questo finanziamento; con il finanziamento per consolidamento oltre ad eliminare i tanti prestiti in corso, potrai anche ottenere un po’ di liquidità.

per blog

Suggeriamo quindi il finanziamento per consolidamento a chi desidera pagare una sola rata mensile più bassa della somma delle rate dei prestiti in corso. Estinguendo questi ultimi e ritrovarsi anche con una piccola liquidità.

Il finanziamento per consolidamento può essere dilazionato fino a 10 anni senza alcuna richiesta di garanzia ipotecaria.

MUTUI CHIROGRAFARI – FINANZIAMENTI ALLE AZIENDE

Postato il

E’ tempo di rimettersi in corsa nella direzione dei propri obiettivi: Le aziende, gli imprenditori e le attività commerciali in generale necessitano di liquidità per dare una scossa alla loro attività. Liquidità che manca perché quella preesistente è utilizzata per tasse, stipendi, spese generali alle quali a volte è difficile far fronte e si innescano situazioni che portano inevitabilmente all’utilizzo dei fidi bancari preesistenti o a richiedere una maggiore scopertura di conto corrente con conseguenze che portano a costi del denaro che vanno ad aggiungersi ai costi di gestione già esasperati.

blog star fin jpg

Noi di STAR FIN pensiamo opportunamente che affidarsi alla nostra esperienza per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze: per ottenere liquidità di cassa, acquisto scorte, consolidamento fidi, affidamenti ex novo, ristrutturazione locali aziendali, acquisto nuovi impianti, è la strada percorribile.

Grazie all’intervento del nostro consorzio fidi che ponendosi a garanzia del 50% del rischio nei confronti dell’istituto erogante, permette all’azienda non solo l’accesso facilitato, ma una serie di condizioni favorevoli che altrimenti non otterrebbe: il tasso di interessi fino al 2% effettivo per il mutuo chirografario, nonché un bassissimo costo interessi sugli affidamenti.

Tempi di erogazione fino a due mesi dall’invio della richiesta se corredata di ogni documento richiesto.

Non dare per scontato che a Te è impossibile, parliamone, contattaci per una consulenza gratuita.

Antonio Liga

STAR FIN

info@lifecom.it

Finanziamenti alle Aziende PMI

Postato il Aggiornato il

In prossimità e col passare del presente anno si delinea un discreto successo dei finanziamenti realizzati. Naturalmente si poteva fare di più. L’accesso al credito è spesso impedito da segnalazione in banca dati degli interessati, purtroppo a volte anche per banalità, decine di euro di extra fido o semplicemente ritardo di un mese nel pagamento di una rata. Assurdo pensare a quest’ultimo esempio perché non si tiene conto di anni o decenni di storia finanziaria ineccepibile e che un semplice banale ritardo complica un momento di una impresa.

articolo

Si! Si richiedono finanziamenti per acquisto attrezzature, locali, ammodernamenti, ma la maggior parte dei commercianti ha necessità di rientrare dai fidi bancari e per liquidità di cassa. Chiedono un finanziamento per estinguere un fido pesante e pagare un importo fisso mensile con interessi a tasso agevolato del 2%, così come noi siamo in grado di fare ottenere, attraverso Consorzio Fidi.

A tutti coloro che nel frattempo sono costretti a rinunciare, suggeriamo di resistere tanto quanto è necessario per la cancellazione della segnalazione in banca dati. Non sempre ci riescono ma è categorico provarci